Chi siamo

Il mondo radiofonico, molto variegato nelle forme e nei contenuti ha nel suo interno una realtà molto importante. Quello delle Radio Evangeliche. Esse sono espressione di comunità di persone che hanno fatto proprio il messaggio di vita che Dio ha dato all’umanità nella persona del proprio figlio Gesù Cristo. Un messaggio che non ha niente a che vedere con una religione, con regole e principi, ma che parla di un rapporto personale con Dio basato sull’amore. La Parola di Dio, la Sacra Bibbia, è alla base del cammino di ognuno che ha instaurato questo rapporto. Avendo compreso che il vero senso della vita si ha mediante una relazione personale con Dio, e che questo rapporto dona ricchezza all’uomo interiore, lo scopo delle Radio Evangeliche è quello di trasmettere questo messaggio supportato da vite trasformate.

Queste radio che fanno parte della categoria delle comunitarie, non sono commerciali, non hanno perciò il supporto della pubblicità per sostenere le notevoli spese di gestione. Queste vengono affrontate tramite elargizioni liberali, le quali in certi casi non riescono a coprire le spese vive. Il personale nella quasi totalità dei casi è rappresentato da volontari che dedicano il poco tempo che hanno a disposizione così da permettere che questo prezioso messaggio possa essere proclamato tramite le onde radio e nel frattempo anche mediante lo streaming.

Nel 1990 è stata emessa la legge Mammì avente lo scopo di regolamentare la situazione caotica dell’etere. Questo ha imposto alle varie radio una serie di obblighi per i quali diverse hanno chiuso considerando di non potervi fare fronte. È chiaro che davanti a questa nuova realtà, non “libera” come in precedenza le radio evangeliche si sono trovate penalizzate sia per quanto riguarda i fondi esigui che per la mole di lavoro che è aumentata, ma non necessariamente il personale che come dicevamo prima è basato sul volontariato. Volontariato non è neanche sinonimo di competenza in tutti i campi necessari…

Nasce così nel 1992 la F.A.R.E. avente l’obbiettivo di venire incontro, per quanto possibile, alle esigenze delle singole emittenti. Esse mantengono la loro autonomia. Al momento sono 14 le radio associate più un produttore di programmi.

line
Powered by Radio Fare | Designed by Radinovauno